SCEGLIER LA MIGLIOR STUFA A PELLET

Siete entrati nell’ordine di idee di acquistare una stufa a pellet per riscaldare la vostra casa risparmiando sulla esosa bolletta del gas: Una saggia scelta, ma arriva ora il dubbio: quale modello scegliere? Di che potenza? Che tipo di impianto? Non sono domande da poco perché il rischio è di sbagliare scelta e comprare una stufa, o troppo grande per la vostra casa, o insufficiente a riscaldarla. E poi, una volta presa e installata, non si torna indietro. Ecco quindi che risulta fondamentale scegliere da subito quella giusta e indirizzarsi sulla migliore stufa a pellet per le nostre esigenze. Ma come individuarla? Semplice: leggendo la nostra guida!

CRITERI PER LA SCELTA DELLA MIGLIORE STUFA A PELLET

Per la scelta della vostra stufa a pellet, ossia del modello più opportuno alle vostre esigenze, è necessario conoscere innanzitutto il volume da riscaldare. Ad esempio, considerando un’abitazione di 80 metri quadrati alta 2.7 metri, si può desumere che il volume complessivo da riscaldare è di 200 metri cubi; nel caso di questa cubatura, è sufficiente una stufa che abbia una potenza di circa 9/10 KW. Stabilità la potenza, si può effettuare la scelta del modello che, in base alle caratteristiche tecniche ed al suo costo, sia quello più consono alle vostre esigenze.

Esistono stufe a pellet modello ARIA in grado di riscaldare anche ambienti suddivisi in più piani, come ad esempio case o appartamenti soppalcati. In questo caso, sono consigliate le stufe “canalizzate” che, attraverso tubi, sono in grado di far arrivare il calore anche sui diversi piani della stessa abitazione. In questo caso la stufa è meglio installarla al piano più basso, per permettere al calore di salire spontaneamente nei tubi di collegamento, in alcuni modelli il calore viene canalizzato tramite ventilazione forzata con la possibilità di gestire il flusso d’aria nell’ambiente. Con questo sistema riusciamo a coprire in modo efficiente superfici di 80/100 mq evitando la realizzazione dell’impianto di riscaldamento di tipo tradizionale. Per superfici superiori a 90 mq è consigliabile installare una stufa Hydro per avere un calore omogeneo in tutta la casa, in questo caso va fatta una valutazione di fattibilità; se l’impianto di riscaldamento è nuovo OK, se l’ impianto è vecchio è meglio richiedere un sopralluogo di un esperto onde evitare il futuro mal funzionamento della stufa, con problemi che potrebbero ricadere sulla garanzia.

Adesso che abbiamo capito che stufa ci occorre dobbiamo sapere che ci sono altri fattori da tenere in considerazione al momento dell’acquisto della stufa a pellet sono:

La canna fumaria , che è obbligatoria per legge; per questo al momento dell’installazione si rende necessario predisporre  un apposito impianto di dispersione dei fumi, oppure, nel caso di una già esistente (canna fumaria di un tradizionale caminetto a legna) è possibile una sua modifica rendendola adatta all’impianto. Le canne fumarie ex novo devono, essere costruite in materiali conforme alle normative vigenti in materia, nel caso esse siano disposte all’esterno è consigliabile l’uso di sistemi coibentati per il riconoscimento della garanzia della stufa e di andare oltre il colmo del tetto; La presa di corrente possibilmente simens.

ED ORA A VOI LA SCELTA………

Prenota una chiamata

Completando il seguente form, ci impegnamo a contattarti al più presto per un preventivo.